Attacco israeliano alla Striscia di Gaza: la tregua è finita. Fatto a pezzi un palestinese. Altri 4 feriti.

…………….

L’esercito israeliano attacca la Striscia di Gaza: 6 palestinesi uccisi.

Gaza – Infopal, mercoledì 5 novembre. Questa notte, nella zona al-Qarara, a est di Khan Yunes, nel sud della Striscia di Gaza, e a Juhr Ad-Dik, nel centro6 resistenti palestinesi sono stati uccisi da diversi attacchi aerei israeliani contro postazioni dei resistenti delle brigate al-Qassam, ala militare di Hamas.

Fonti mediche dell’ospedale Naser a Khan Yunes hanno riferito che sono giunti in ospedale cadaveri a pezzi: i combattenti sono stati colpiti direttamente da missili sganciati da aerei da guerra israeliani.

Le forze israeliane hanno invaso Juhr Ad-Dik e ucciso un leader delle brigate al-Qassam, Mazen Sadah, e ferito altri tre civili, tra cui una donna, durante gli scontri scoppiati durante l’invasione israeliana, avvenuta per centinaia di metri a nord di Deir al-Balah, al centro della Striscia di Gaza.

Separatamente, un drone israeliano ha lanciato un missile che si è abbattuto contro un gruppo di Al-Qassam a Al-Qarara, uccidendone 4 combattenti. Il dott. Mu’awiya Hassanein, direttore del servizio di pronto soccorso del ministero della Sanità, ha identificato: Muhammad Ba’lusha, Omar Al-Alami, Muhammad Awad e Wajdi Muharib.

Testimoni oculari hanno riferito che le forze di occupazione hanno bombardato con l’artiglieria pesante, e con la copertura degli elicotteri apache, la zona di frontiera vicino a Deir al-Balah. Inoltre, un gran numero di corazzati e di forze speciali sono penetrate per centinaia di metri a est di Deir al-Balah: "All’inizio sembrava solo un addestramento – hanno raccontato i testimoni -, ma poi è stato chiaro che si trattava di un attacco contro la resistenza".

La risposta. In un comunicato, le Brigate Al-Qassam hanno dichiarato di aver lanciato 8 mortai contro le forze israeliane nella Striscia di Gaza centrale, vicino alla postazione di Kissufim.

Le brigate hanno confermato che risponderanno a qualsiasi aggressione israeliana, e hanno invitato i loro membri a stare in allerta, a causa della massiccia presenza degli aerei da combattimento che stanno sorvolando l’area. Anche le brigate an-Naser Salah-Iddin sono in allarme.  

Il giornale ebraico “Haaretz” riferisce che l’esercito di occupazione ha attaccato la Striscia dopo aver scoperto "piani" di Hamas per il rapimento di soldati israeliani, attraverso un tunnel costruito nei pressi della linea di confine. 

Il governo di Gaza ha affermato che ritiene Israele responsabile per le conseguenze delle aggressioni contro la Striscia, che rappresentano una violazione del cessate il fuoco siglato a giugno

Un palestinese ucciso e altri 4 feriti da un attacco israeliano contro il nord di Gaza.

Gaza – Infopal, giovedì 6 novembre. Questa notte, l’aviazione israeliana ha attaccato la zona di az-Zatar, nel nord della Striscia di Gaza, uccidendo un resistente delle brigate al-Quds, ala militare del Jihad Islamico, e ferendone altri.

Fonti mediche palestinesi hanno riferito che Ghassan at-Tramsi, 29 anni, è arrivato nell’ospedale "Martire Kamal Odwan" a pezzi: un missile lo ha colpito in maniera diretta, riducendolo a brandelli. Altri 4 sono rimasti feriti, di cui uno versa in gravi condizioni.

Testimoni oculari hanno riferito che un drone israeliano ha lanciato almeno un missile contro un gruppo di combattenti delle brigate al-Quds che stavano camminando nella zona di Taal az-Zatar, a est del campo profughi di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza.

Subito dopo il bombardamento le ambulanze sono accorse sul posto.

Diversi carri militari israeliani sono penetrati per 100 metri nella zona del cimitero dei Martiri, a est del quartiere ash-Shujaiyah, a est della città di Gaza, e hanno sparato all’impazzata.

Le fazioni palestinesi hanno chiesto ai loro combattenti di mantenere l’allerta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.