Caso Al-Mabhouh: in Polonia un arresto nella caccia agli agenti del Mossad

Gluf Daily News, Gulf News, Pal-Info, Al-Jazeera. All’inizio di giugno, Uri Brodsky sospettato agente del Mossad israeliano, è stato arrestato in Polonia.

I sospetti su di lui sono di aver operato dalla Germania alla falsificazione di alcuni passaporti tra quelli utilizzati dalla squadra di spie che, a gennaio scorso assassinarono a Dubai Mahmoud Al-Mabhouh, leader di Hamas.

La Germania aveva rilasciato un mandato di arresto chiedendone l’estradizione ma prima di ottenerla, la polizia di Dubai ha rivendicato il proprio diritto ad ottenere informazioni dettagliate sul sospettato”.

In questi giorni, si sta verificando se Brodsky sia già presente nella lista dei ricercati dell’Interpol sebbene esista la possibilità che il sospettato sia stato incluso nell’elenco al vaglio con un altro nome.

In entrambi i casi si procederà alla sua estradizione.

Il nome sotto il quale, si sospetta che Brosdky abbia cooperato nell’assassinio di Al-Mabhouh è quello di Michael Bodenheimer, tra gli esecutori dell’omicidio. 

La famiglia della vittima intanto chiede di proseguire e di risalire ai responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.