Catena di bombardamenti notturni contro Gaza: 3 morti e decine di feriti

Gaza – InfoPal. Una catena di violenti raid aerei israeliani ha scosso la Striscia di Gaza, tra ieri sera e oggi all'alba, portando a 3 morti e al ferimento di decine di altri il bilancio delle vittime.

I nostri corrispondenti ci hanno riferito che droni israeliani hanno lanciato un missile contro un gruppo di cittadini che si trovava in strada an-Nafaq, nella zona est di Gaza City, uccidendo 'Atiya Muqat, di 20 anni.

Il giovane è stato trasportato all'ospedale ash-Shifa, di Gaza, a brandelli.

Le brigate al-Quds, ala militare del Jihad, hanno reso noto che Muqat apparteneva alla loro formazione e hanno promesso rappresaglie.

Parallelamente, i droni hanno condotto un altro raid contro un gruppo di cittadini nel quartiere ash-Shaja'iyah, sempre a Gaza City, ferendo due persone.

Nel nord della Striscia, F16 israeliani hanno bombardato un club sportivo situato a Beit Lahiya, uccidendo un ragazzo, Salaama al-Masri, di 17 anni, e ferendo 20 persone.

Le forti esplosioni provocate dai missili israeliani hanno portato alla distruzione del club sportivo, situato in un'area densamente popolata, e al ferimento di decine di cittadini, in particolare bambini e donne. Fonti mediche hanno riferito che la situazione di due bambini è molto critica.

Qualche minuto dopo, l'aviazione da guerra israeliana ha condotto un altro attacco contro un tunnel, nel sud di Rafah, al confine tra la Striscia e l'Egitto, provocando la morte di un operaio, Hisham Abu Harb, di 23 anni, e il ferimento di altri 8, impegnati a lavorare all'interno della galleria. Tre di loro versano in gravi condizioni.

Ieri sera, il Comitato di emergenza e soccorso nella Striscia di Gaza ha reso noto di aver recuperato il cadavere di un anziano ucciso nella mattinata da proiettili israeliani nel campo di al-Bureij, nel centro della Striscia.

Il portavoce del servizio di emergenza, Adham Abu Salmiya, ha affermato che la vittima era un uomo di 65 anni e che il cadavere è stato trovato a brandelli.

La Striscia di Gaza sta assistendo a un'escalation di bombardamenti israeliani, che ha portato a oltre 20 morti e a decine di feriti, scatenati a seguito degli attacchi di Eilat, dove 9 soldati furono uccisi. Tali attacchi, tuttavia, non sono mai stati rivendicati da gruppi palestinesi, e Israele stesso non ha ancora identificato i responsabili, ma ha colto il pretesto per un'altra criminale offensiva contro la popolazione di Gaza e per arresti di massa in Cisgiordania. L'obiettivo, tra gli altri, è quello di minare il progetto di riconoscimento dello stato palestinese presso le Nazioni Unite, a settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.