Consiglio di Sicurezza: possibile voto di condanna insediamenti israeliani

New York – PressTv. La prossima settimana, le Nazioni Unite potrebbero riunirsi per votare una risoluzione di condanna delle attività coloniali di Israele nei Territori palestinesi occupati.

I palestinesi e gli inviati del Consiglio di Sicurezza Onu sono già a lavoro per redarre una bozza di risoluzione.

Riyad al-Mansour, rappresentante palestinese presso l'Onu, ha confermato la notizia, aggiungendo che il lavoro di stesura della risoluzione in questione ha visto anche la cooperazione degli Stati arabi.

“Il voto potrebbe aver luogo il 19 gennaio con qualche possibilità di un breve posticipo in attesa che tutti i paesi partecipanti siano pronti”.

La risoluzione dovrebbe contenere la richiesta rivolta a Israele di fermare le proprie attività coloniali e ribadire lo stop di tutti i lavori di costruzione nei Territori palestinesi occupati.

I Paesi in seno all'Onu che avevano già espresso la propria condanna all'espansione territoriale di Israele sono 91, e che avevano definito “illegali” gli insediamenti israeliani.

Inoltre, al-Mansour ha messo in chiaro che la ricerca di questa risoluzione non ha niente a che vedere con un tentativo di sottrarsi dal ritornare al tavolo dei negoziati, aggiungendo che, al contrario, la risoluzione potrebbe essere uno stimolo perché le parti possano rincontrarsi.

I colloqui tra Israele e palestinesi, infatti, si erano arrestati propri sulla questione delle attività coloniali di Israele.

Lo Stato ebraico si era rifiutato di prorogare la moratoria sugli insediamenti in Cisgiordania e di fronte alla richiesta della parte palestinese di estenderla oltre la scadenza del 26 settembre, Israele aveva risposto negativamente.

Gli insediamenti israeliani restano il principale ostacolo all'istituzione di uno Stato palestinese indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.