Delegazione del Parlamento Europeo a Gaza esprime shock e sgomento dopo aver visto le scene di distruzione

Riceviamo da Luisa Morgantini e pubblichiamo

 

Delegazione del Parlamento Europeo a Gaza esprime shock e sgomento dopo aver visto le scene di distruzione

 

I Parlamentari Europei sono: “scioccati e sgomenti dalle scene di enorme distruzione di cui sono stati testimoni a Gaza” giovedì 12 e venerdì 13 febbraio scorsi.
Un gruppo di lavoro appartenente alla delegazione del Parlamento Europeo per le relazioni con il Consiglio Legislativo Palestinese, presieduta da Kyriakos Triantaphyllides (GUE-Cipro), ha visitato Ramallah e Gaza dall'11 al 13 febbraio.  

 

Di ritorno da Gaza la delegazione ha rilasciato la seguente dichiarazione:

 

La delegazione chiede l'apertura immediata di tutti i valichi per il passaggio di persone, merci e aiuti umanitari per poter alleviare l'attuale e persistente sofferenza della popolazione civile a Gaza e per permettere la ricostruzione delle infrastrutture. L'UNRWA ha informato i Deputati Europei che  continuano le chiusure e che  neppure  cibo e medicine  sono ancora sufficienti per soddisfare i bisogni della popolazione.

 

I Membri del Parlamento Europeo hanno espresso il loro sostegno  ad  un'inchiesta su possibili crimini di guerra commessi dall'Esercito Israeliano (IDF). La delegazione  ha potuto constatare   attacchi   e distruzioni deliberati da parte delle truppe di terra e delle forze aeree nei confronti delle infrastrutture di Gaza –zone industriali, scuole e persino un ospedale e case civili.
I Parlamentari Europei si dicono sconvolti dal pesante numero di morti tra la popolazione civile, in particolare donne e bambini.

 

Luisa Morgantini, Vice Presidente del PE e parte della delegazione, ha ribadito “l'assoluta necessità di un'inchiesta che individui le responsabilità del governo e dell'esercito israeliano per le violazioni delle convenzioni internazionali e per i crimini di guerra che da quanto ha osservato la delegazione si possono già rilevare: uccisioni di civili, distruzione di infrastrutture, ospedali, moschee, case, aree industriali”. 

 

Sostegno ad un futuro Governo di Unità Nazionale

 

Nel corso degli incontri tenuti con rappresentanti di tutte le autorità politiche ed elette, la delegazione è stata messa a conoscenza del desiderio condiviso da tutte le fazioni di creare un “Governo di Unità Nazionale”. I Membri del Parlamento Europeo chiedono al Consiglio UE di cooperare con un futuro Governo di Unità Nazionale e di lavorare insieme agli altri membri del Quartetto per trovare una soluzione duratura.

 

Membri della delegazione: TRIANTAPHYLLIDES Kyriacos (GUE-Cipro) Proinsias de Rossa (PES, IE), Frieda Brepoels (EPP-ED, BE), Chris Davies (ALDE, UK), Jill Evans (Greens/EFA, UK) and Luisa Morgantini (GUE/NGL, IT).

 

 

INFO: LUISA MORGANTINI 348 39 21 465- UFFICIO ROMA 06 69 95 02 17

 

 

_______________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.