Forse risolto il risolto il caso delle nove detenute non rilasciate

Gaza – PalToday, Pal-Info. Inizia a definirsi la storia delle nove detenute palestinesi che Israele non avrebbe rilasciato – come stabilito nell'accordo di scambio – nella prima fase dei rilasci, compiutasi martedì 18 ottobre.

Lo scorso lunedì, Shaykh Saleh al-'Arouri, responsabile del file dei prigionieri di Hamas, è stato al Cairo proprio per discuterne con il mediatore egiziano. Ieri sera, al-'Arouri ha fatto sapere che Israele le rilascerà a breve. Si parla di pochi giorni e comunque certamente prima della seconda fase, programmata tra circa due mesi.

I nomi delle nove prigioniere palestinesi:

1. Lina Jarbouni, Israele (Territori palestinesi occupati nel '48) – condannata a 16 anni;

2. Woroud Maher Qasem, Israele (Territori palestinesi occupati nel '48) – condannata a 5 anni;

3. Fida' Abu Sunainah, al-Khalil (Hebron) – detenuta;

4. Rania Abu Halsah, al-Quds (Gerusalemme) – detenuta;

5. Bushra Tawil, Ramallah – detenzione amministrativa (senza accusa e prorogabile ad oltranza);

6. Haniyah Maser, Ramallah – detenuta;

7. Khadijah Abu 'Aiyyash, Hebron – 3 anni;

8. Mona Qa'naan -Jenind – detenuta;

9. So'ad Nizal, Qalqiliya – detenuta.

Non si conosce ancora la sorte della ragazza palestinese arrestata ieri mattina per tentato accoltellamento ai danni di un colono israeliano presso il blocco coloniale di Gush Etzion. La ragazza è stata posta in stato di fermo e proviene da Betlemme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.