Gerusalemme: chieste le indagini per la morte sospetta di Abu Hammad.

Gerusalemme (al-Quds) occupata. La famiglia del detenuto Raed Abu Hammad, proveniente dalla cittadina di al-Ezariyya nei pressi di Gerusalemme est e morto venerdì scorso in una struttura di detenzione israeliana, ha chiesto che vengano fatte delle indagini accurate sul decesso.

In seguito alla morte, Israele ha trasferito il corpo in un centro di medicina legale di Tel Aviv, senza però aver finora pubblicato i risultati dell'autopsia.

I familiari hanno negato che Raed fosse malato, e hanno anzi precisato che era cintura nera e maestro di karate. Hanno quindi espresso il desiderio che venga fatta un'inchiesta approfondita per rivelare le vere cause del decesso.

Il sito web di Arabs48 riporta che Raed è stato seppellito ieri, e che migliaia di palestinesi – tra cui il ministro dei Detenuti Isa Qaraqe' – hanno partecipato al funerale.

Durante la processione sono stati cantati slogan contro gli abusi israeliani ai danni dei detenuti, che includono la tortura e la negazione del diritto a ricevere cure mediche appropriate.

Raed era stato arrestato dall'esercito israeliano il 26 febbraio 2004 con l'accusa di aver accoltellato un soldato israeliano. Era stato condannato a dieci anni di prigione, più altri cinque di libertà vigilata.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.