Hamas: ‘La richiesta del Congresso Usa è istigazione al terrorismo’

Gaza – InfoPal. “E' una politica tipica del complotto americano contro il popolo e la leadership palestinese”, così si sono pronunciati esponenti del governo di Gaza nel commentare la notizia secondo la quale alcuni membri del Congresso Usa avevano chiesto di inserire nella lista dei terroristi i nomi degli ex detenuti palestinesi.

Il portavoce Fawzi Barhoum ha ricordato quanto sia potente la lobby israeliana negli Usa “la cui posizione è palesemente schierata a fianco dell'occupazione israeliana, avallando i crimini contro il popolo palestinese e tramite un supporto politico, di sicurezza e finanziario senza pari. Quella proveniente da ambienti del Congresso americano è 'istigazione al terrorismo e al crimine'”.

Barhoum ha quindi chiesto a tutte le persone libere di prendere una posizione di contrasto a quella del Congresso statunitense, sostenendo la libertà dei palestinesi rilasciati in base all'accordo di scambio e continuando a denunciare i crimini dell'occupazione israeliana con la complicità americana.

Il giorno dopo la prima fase dei rilasci, il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, aveva fatto sapere di avere delle riserve su alcuni nomi dei palestinesi liberati, mentre gruppi di coloni israeliani lanciavano una campagna per l'assassinio di ex detenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.