I coloni evacueranno 26 colonie irregolari dalla Cisgiordania.

Tel Aviv – Infopal

Ieri mattina, la radio dell’Esercito israeliano ha riferito che il ministero della Difesa ha raggiunto un accordo con la leadership dei coloni affinché abbandonino 26 insediamenti irregolari in Cisgiordania.

In base a questo accordo, i coloni dovranno, di loro spontanea volontà, evacuare le loro postazioni con la promessa, da parte del ministero, che verranno ampliati i raggruppamenti coloniali più grandi.

Secondo il movimento "Peace Now" in Cisgiordania ci sono circa 100 colonie irregolari.

L’ex primo ministro israeliano Sharon aveva promesso agli Stati Uniti di smantellare 56 insediamenti costruiti dopo il marzo 2001. Tuttavia, anziché ridursi di numero, essi continuano ad aumentare.

La comunità internazionale considera illegali tutte le colonie nei territori palestinesi occupati dal giugno 1967 in poi.

Ieri sera, un attacco armato ha colpito proprio una scuola rabbinica legata agli insediamenti illegali in Cisgiordania. Un tempismo davvero singolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.