I deputati di Fatah decidono di boicottare la seduta odierna del parlamento palestinese.


Il movimento di Fatah ha annunciato che boicotterà la seduta del Consiglio legislativo palestinese (parlamento) prevista per oggi in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza attraverso video-conferenza.

La deputata Jihad Abu Zaid, del gruppo parlamentare di Fatah, in una dichiarazione alla stampa, ha fatto sapere che "la seduta non è legale perché terminato il primo turno del consiglio, inoltre, il movimento Fatah rifiuta di sedersi accanto ai golpisti di Hamas".

Il Consiglio legislativo aveva deciso di riunirsi per discutere l’attuale crisi palestinese e per cercare delle soluzioni alle divergenze tra la presidenza palestinese e il governo "licenziato" di Ismaill Haniyah.

Yahya Musa, deputato del gruppo parlamentare di Hamas, ha accusato Fatah di far fallire e ostacolare il lavoro del Consiglio legislativo, e ha attaccato la decisione dei deputati del movimento.

In un’intervista al corrispondente di Infopal, Musa ha affermato che il gruppo parlamentare di Hamas rispetterà le sedute del Consiglio legislativo e i suoi lavori, e si impegnerà a proteggere l’ordine politico, e ha sottolineato che i deputato si presenteranno alla seduta parlamentare nonostante quanto dichiarato dai colleghi di Fatah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.