I media israeliani diffondono un video con Shalit. Le brigate al-Qassam negano di esserne gli autori

Gaza – InfoPal. Le brigate 'Ezz id-Din al-Qassam smentiscono e negano prontamente di essere gli autori del video diffuso ieri dalle televisioni israeliane.

Nel video, si vedono due uomini, di cui uno armato, e Gilad Shalit, il soldato israeliano catturato dalla resistenza palestinese nel 2006, seduto dietro ad una scrivania.

La registrazione accenna a una scadenza poi, d'improvviso scompare ogni illuminazione e si odono degli spari.

Le Brigate al-Qassam hanno dichiarato che si tratta di un montaggio prodotto da media israeliani o da altre fonti e che contiene delle informazioni errate.

“Quando decideremo di far circolare immagini o informazioni su Shalit, lo faremo attraverso il nostro sito web e sarà tramesso unicamente in lingua araba e inglese”, ha specificato il braccio armato di Hamas.

Qualche mese fa, aveva fatto scalpore la diffusione di un video della durata di due minuti in formato d'animazione dove compariva il padre di Shalit.

Con quel messaggio volevano far sapere che, fino a quando le prigioni israeliane avessero continuato a detenere migliaia di cittadini palestinesi, Shalit avrebbe rischiato la stessa sorte di Ron Arad, altro prigioniero israeliano catturato in Libano anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.