Il Jihad islamico: soddisfazione per la formazione del governo di unità palestinese, ma appoggio condizionato a programma politico.

Il segretario generale del movimento del Jihad islamico nella città di Gaza, Ziyad Nakhaleh, ha espresso la propria soddisfazione  per la formazione del governo di unità nazionale palestinese che sabato ha ricevuto la fiducia del Consiglio Legislativo palestinese.

Per quanto riguarda l’appoggio del Jihad Islamico al governo, Nakhaleh ha confermato che esso è legato alle posizioni e al modo in cui il governo tratterà gli accordi politici e di sicurezza siglati con Israele durante gli Accordi di Oslo e quelli successivi che "hanno impegnato i palestinesi su principi che sono in contraddizione con le loro aspirazioni nazionali superiori".

Nakhaleh ha spiegato che il governo ha davanti a sé impegni molto grandi e pericolosi, e che spera che esso possa realizzare "il minino delle aspirazioni del popolo palestinese e aiutare a risolvere i problemi sociali ed economici".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.