Il Kuwait revoca il proprio sostegno alla ‘iniziativa di pace araba’. Hamas accoglie con favore la decisione

Kuwait – Palestine-info. Il governo del Kuwait ha accettato di tirarsi fuori dalla “iniziativa di pace araba”, su richiesta del suo parlamento, in seguito al brutale attacco israeliano alla Freedom Flotilla, che ha visto partecipare anche cittadini kuwaitiani.

La decisione del Kuwait giunge in risposta al massacro israeliano, in linea con il pensiero degli attivisti a bordo delle navi della flottiglia.

Da parte sua, Hamas ha apprezzato la mossa del parlamento e del governo del Kuwait, descrivendolo come un “passo in avanti”, un simbolo di rappresaglia contro la carneficina israeliana compiuta in acque internazionali.

Sami Abu Zuhri, portavoce di Hamas, ha dichiarato martedì 2 giungo al PIC che questo passo è stato una decisa risposta al disprezzo di Israele nei confronti della nazione araba e ai continui crimini contro il popolo palestinese e contro coloro che dimostrano solidarietà per questa causa.

Il portavoce ha chiesto a tutti i governi arabi di adottare un simile provvedimento e di revocare il sostegno per la “iniziativa di pace araba”, alla luce dei crimini perpetrati dall'Entità Sionista.

Il segretario generale della Lega araba, Amr Musa, ha reso noto (2 giugno) in un comunicato emesso a Doha che Israele dovrebbe essere citato in giudizio per i suoi crimini.

“Israele ritiene di essere sopra ogni responsabilità”, ha aggiunto, sottolineando che Israele deve rispettare il diritto internazionale e dovrebbe essere perseguito in base agli articoli della legge in vigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.