Il ministero della Difesa israeliano destina 50 milioni di dollari al settore dell’intelligence

Nazareth – Infopal. Il ministero della Difesa israeliano ha destinato una somma di 50 milioni di dollari per rifornire l’aviazione, per i prossimi tre anni, di aerei senza pilota, allo scopo di rafforzare la sua capacità nel settore dell’intelligence.

La radio israeliana riferisce (3 maggio) che “la ditta israeliana Elbit, dopo il finanziamento da parte del ministero, rifornirà l’aviazione di aerei senza pilota del tipo Hermes 450, da tempo utilizzati dalle FF.AA. Israeliane, e del tipo Hermes 900, che saranno utilizzati per la prima volta”. In questo modo la capacità di raccogliere informazioni da parte degli aerei comandati a distanza sarà senz’altro potenziata.

L’Hermes 900 è una versione potenziata: vola a 30.000 piedi anche in condizioni atmosferiche proibitive ed ha un’autonomia di volo di 30 ore, potendo trasportare fino a 300 chili di carburante. Inoltre il suo raggio di’azione è illimitato perché viene gestito attraverso un satellite artificiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.