In 3 anni, gli automobilisti palestinesi hanno pagato a Israele 1 milione di dollari per infrazioni stradali

Ramallah – InfoPal. Una ricerca palestinese ha rilevato che “gli automobilisti palestinesi hanno pagato alle autorità israeliane una cifra pari a un milione di dollari tra settembre 2008 e luglio 2011, per infrazioni al codice stradale”.

“Mas”, Istituto di ricerca politico-economica palestinese, ha così esposto il nuovo dato, alla luce della frammentazione territoriale creata da Israele nella Cisgiordania occupata, e dell'interdizione all'accesso a gran parte delle arterie stradali imposta ai palestinesi.

Circa 2,5 milioni di palestinesi si muovono sulle strade di collegamento tra un villaggio e l'altro e, solo in alcuni casi sporadici, hanno accesso alle strade principali.

Gli automobilisti palestinesi incontrano poliziotti israeliani sulle strade esterne di collegamento tra città e villaggi palestinesi e poliziotti dell'Autorità palestinese (Anp) all'interno.

Essi pagano le multe a Israele che su queste strade applica il proprio codice stradale. Il denaro viene versato al Tesoro israeliano, viene pagato direttamente al tribunale o, in alternativa, alle banche locali o alle poste israeliane.

Nel documento di riporta un aumento nel pagamento delle multe a Israele.
Nel 2009 i palestinesi avevano pagato 213mila dollari in multe, nel 2010 hanno pagato 460mila dollari e 303mila dollari nei primi sette mesi del 2011.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.