Israele fa il muso duro con la Svizzera.

 Israele fa il muso duro con la Svizzera
 

Tel Aviv, 19 marzo – A 48 ore di distanza dalla storica dichiarazione del ministro degli Esteri svizzero Micheline Calmy Rey, che a Teheran alla firma di un importante contratto con l’Iran per la fornitura di gas naturale al suo Paese ha avuto il coraggio di dire "La Svizzera è un Paese indipendente e guarda ai propri interessi nazionali", l’ambasciatore svizzero in Israele Walter Heffner è stato oggi convocato al Ministero degli esteri israeliano, dove il segretario generale del dipartimento per l’Europa occidentale gli ha consegnato una nota di protesta, definendo la visita del ministro svizzero in Iran "gesto di scortesia" verso Israele.
 
Si tratta di un gesto di ingerenza assai indelicato. Del resto, già due giorni fa l’ambasciata Usa in Svizzera ha espresso riserve sull’accordo tra Berna e Teheran, apostrofandolo come un "messaggio sbagliato" inviato alla Repubblica islamica, violando clamorosamente in tal modo quelle che sono le regole della diplomazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.