Jihad Islamico: ‘Campagna spietata di arresti dell’Anp contro i nostri affiliati in Cisgiordania: 18 in due giorni’.

Gaza – Infopal. Dawud Shihab, un portavoce del Jihad Islamico, ha dichiarato a “Quds Press” che “le forze di sicurezza dell'Anp, negli ultimi due giorni, hanno arrestato 18 militanti del Jihad Islamico in Cisgiordania, nella zona di Qabatiya, dopo che era stato diffuso un comunicato per l’anniversario dell'uccisione del fondatore del movimento, il dott. Fathi Shiqaqi”.

Egli ha poi aggiunto che “le Forze di sicurezza dell’Anp hanno lanciato una violenta campagna contro il movimento in Cisgiordania: invitano i nostri membri nelle loro sedi e li arrestano, per non parlare delle irruzioni e delle perquisizioni nelle loro case”; e ha riferito che un gran numero dei suoi membri sono ricercati dalle forze di sicurezza dell'Anp dopo che si sono rifiutati di consegnarsi.

Shihab ha chiarito che “prima di quest'ondata di arresti contro i membri del Jihad in Cisgiordania, nelle carceri dell'Anp si trovavano 95 detenuti”, e ha sottolineato che il loro numero è aumentato drammaticamente, anche se non si conoscono le cifre esatte, poiché l'Anp aveva liberato numerosi militanti del Jihad in occasione di Eid al-Fitr (festa della fine del mese di Ramadan), per poi  riarrestarli dopo due giorni.

Il portavoce del Jihad Islamico considera quanto sta accadendo in Cisgiordania una campagna specificatamente condotta contro il Jihad e la Resistenza: “Questa politica in atto in Cisgiordania si verifica nonostante la nostra insistenza sull'unità nazionale quale scelta del popolo palestinese”.

Il portavoce del Jihad ha poi spiegato che la scelta di non dare troppo risalto a questi arresti è dovuta “alla volontà di non diffondere ulteriori tensioni tra i palestinesi, che già devono sopportare molto”.

E ha proseguito dicendo: “Noi cerchiamo sempre di risolvere questi problemi lontano dai riflettori, poiché i palestinesi non necessitano di essere ulteriormente esasperati”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.