Le forze dell’Anp arrestano decine di oppositori in Cisgiordania.

Cisgiordania – Infopal

Le forze dell’Autorità Nazionale palestinese ieri sera hanno sequestrato decine di membri di Hamas in varie città della Cisgiordania.

Lo ha reso noto oggi il movimento islamico attraverso un comunicato stampa, dove ha spiegato che le forze dell’Anp appartenenti a Mahmoud Abbas hanno sequestrato 7 cittadini di Nablus – tra di essi c’è anche il giornalista Bassam As-Sayih e un consigliere della municipalità di Zuwata, Aktham Ilaiwi -, e molti altri sempre nel distretto di Nablus e a Hebron.

Tra gli arrestati ci sono due fratelli, membri di Hamas e un leader del Jihad islamico. 

Nel comunicato stampa diramato da Hamas viene reso noto che le forze dell’Anp hanno fatto irruzione nelle abitazioni di prigionieri palestinesi e nella moschea di ar-Rawda, razziandole.

Sono stati arrestati anche 22 palestinesi del villaggio di Iqaba, a sud di Nablus.
Il sindaco di Iqaba ha raccontato che uno spiegamento di circa 15 veicoli militari palestinesi hanno assaltato il vilaggio all’alba dopo aver arrestato una ventina di cittadini.

L’operazione di invasione è la quarta del genere, nelle piccole cittadine del distretto di Nablus, e, come le altre, è avvenuta in stretta collaborazione con le forze di occupazione israeliane.

Hebron, i poliziotti dell’Anp hanno arrestato Hamed Shalhab, rilasciato di poche ore prima dalle prigioni israeliane – dove aveva passato 10 anni.

Sempre a Hebron, l’apparato di sicurezza dell’Anp ha imprigionato Mohammad Al-Heroub, dopo aver fatto irruzione nella sua abitazione. Ha anche assaltato la moschea di Al-Omary. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.