Le forze di occupazione israeliane hanno chiuso il santuario di Abramo

Ieri, le forze di occupazione israeliane hanno chiuso il santuario di Abramo nella città di Hebron in Cisgiordania, davanti ai fedeli musulmani per permettere ai coloni estremisti di festeggiare una festa ebraica.

Hijazi Abu Sneneh, responsabile del santuario, ha chiarito che le forze di occupazione introno al santuario avevano avvertito ieri i dipendenti di chiudere il santuario per un giorno, con il pretesto di permettere ai coloni di festeggiare “il primo di settembre” secondo il calendario ebraico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.