Le forze di sicurezza leali a Abbas hanno manifestato davanti al Parlamento.

Migliaia di membri delle forze di sicurezza governative hanno manifestato per le strade di Gaza rivendicando il pagamento degli stipendi.

Da www.maannews.net

In una dichiarazione, le forze di sicurezza hanno confermato il pieno appoggio al documento dei prigionieri e al programma del presidente Mahmoud Abbas.

Hanno chiesto al governo palestinese di "assumersi le proprie responsabilità seriamente e di evitare slogan scorretti, particolarmente quelli lanciati alle organizzazioni di sicurezza e alle forze di polizia". I dimostranti hanno anche richiesto che vengano loro forniti i mezzi affinché possano svolgere al meglio il loro lavoro. E, rivolgendosi al ministro degli Interni, hanno domandato di "ritirare il sostegno alla nuova unità di appoggio" sulla base del "rifiuto di tutto ciò che è illegittimo e illegale".

Le forze di sicurezza palestinesi hanno confermato la loro assoluta fedeltà all’Olp come il solo e legittimo rappresentante del popolo palestinese e hanno ripetuto il loro appello per la sua attivazione e sviluppo "al fine di inglobare tutte le capacità del popolo palestinese".

Questi eventi hanno bloccato l’avvio della sessione del Consiglio legislativo palestinese e, dopo una lunga discussione, il comitato politico ha emesso un ordine del giorno urgente sul tema della "legge sul terrorismo" negli Usa da presentare al Parlamento per una valutazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.