Lieberman: la sospensione della costruzione negli insediamenti è ‘temporanea’.

Nazareth – Infopal. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha annunciato ieri la sospensione, per un periodo di dieci mesi, dei lavori di costruzione negli insediamenti ebraici in Cisgiordania, con esclusione della città di Gerusalemme.

Il suo ministro degli Esteri, Avigdor Lieberman, ha così commentato alla radio israeliana: “Nel corso degli ultimi dieci mesi, il governo ha compiuto gesti di buona volontà nei confronti dei palestinesi, più di ogni altro governo precedente, ma ha incontrato solo insulti e manipolazioni politiche”.

E ha aggiunto: “L'ultima cosa che ci interessa, ora, è la reazione palestinese alla decisione. I coloni in Giudea e Samaria (Cisgiordania) e gli amici di Israele nel mondo sono più importanti di loro”.

Il ministro degli Esteri ha tuttavia chiarito che “dopo la scadenza del periodo di congelamento della costruzione degli insediamenti, Israele proseguirà, come è accaduto in passato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.