L’occupazione israeliana trasferisce Saadat dall’isolamento di Ascalan a quello del diserto ‘Raymon’.


Nasera – Infopal. Secondo l'avvocato Buthaina Duqmaq, presidente dell’associazione “Mandela” per la protezione dei detenuti, la direzione delle prigioni israeliane ha trasferito il Segretario generale del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, Ahmad Saadat, dalla prigione di Ascalon a quella di Nafha, “Raymon”, nel deserto. 

L'avvocato denuncia dunque il proseguimento della politica di repressione e di isolamento attuata nei confronti di Saadat.
Saadat, in precedenza, aveva intrapreso uno sciopero della fame per 9 giorni, per protestare contro tale politica di segregazione, attuata contro di lui e contro gli altri detenuti.

Il 25 dicembre scorso, il tribunale israeliano emise una condanna a 30 anni di detenzione contro Saadat. Il leader del Fplp era stato rapito il 14 marzo 2006 , a Gerico, dove era detenuto dalle Autorità palestinesi e sotto la protezione americana e britannica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.