Membri del Congresso degli Usa hanno chiesto al presidente Obama di fare pressioni su Israele affinché revochi l’embargo sulla Striscia di Gaza

Washingon. In una dichiarazione firmata da 54 congressisti si dice che “l’embargo impedisce alle agenzie umanitarie di aiutare la gente e di provvedere ai loro bisogni essenziali”

I firmatari dell’appello, trasmesso oggi, martedì 26 gennaio, da Radio Sawa, affermano che l’assedio della Striscia, che prende a pretesto il “terrorismo”, costituisce una punizione collettiva per l’intera popolazione di Gaza. 
La dichiarazione-appello è stata fermata anche da un certo numero di membri di agenzie benefiche ed umanitarie.
I firmatari hanno pregato Obama di destinare 300 milioni di dollari alla ricostruzione di Gaza dopo l’ultima aggressione israeliana.

(Fonte: Pic)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.