Minacce demolizioni a Hebron. I comitati popolari reagiscono

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Dopo le notifiche di demolizione consegnate da Israele nei giorni scorsi a decine di abitazioni, una scuola e una moschea, oggi i comitati popolari palestinesi di al-Khalil (Hebron) si ritrovano in un fronte unito di condanna. 

“La comunità internazionale deve scongiurare un'altra 'Nakba' nei confronti del popolo palestinese. Si tratta di residenti che già vivono in questa provincia nello status di profughi e oggi diciamo no alle confische coatte da parte di Israele. Nessuna casa, ettaro di terra o proprietà palestinesi saranno toccati dalle forze d'occupazione israeliane a Hebron”. Così ha espresso la reazione dei residenti, Azmi ash-Shuiouki, segretario generale del comitati popolari.

E intanto, i residenti di Beit ar-Rimadiyn, si sono dati appuntamento venerdì prossimo davanti alla moschea locale minacciata di abbattimento da parte di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.