Neo ambasciatore Usa a Tel Aviv: ‘Uno Stato palestinese non cambierà i fatti’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Per Dan Shapiro, neo ambasciatore statunitense a Tel Aviv, “il riconoscimento dello Stato palestinese a settembre prossimo in sede Onu, non cambierebbe la sostanza dei fatti sul campo”.

Un atto unilaterale palestinese, quindi, per Shapiro non sarebbe capace di esercitare alcuna influenza.

Stesso commento era stato fatto ieri sera dal presidente di Israele, Shimon Peres, nel corso della cerimonia di benvenuto a Shapiro, il cui paese è impegnato a riesumare i negoziati tra israeliani e palestinesi, pur di non ricorrere al voto Onu.

“Fiducia e rispetto reciproci quelli che intercorrono tra il presidente Obama e il premier Netanyahu”, secondo i toni utilizzati dal diplomatico Usa.

A tal proposito, si legge sul quotidiano israeliano Haaretz: “Con Shapiro continua la tradizione dei profondi legami tra i due paesi e, infatti, nel suo discorso di ieri, l'ambasciatore ha tenuto a specificare: “Non soltanto è vero che i rapporti sono esclusivi, ma la sicurezza di Israele costituisce una priorità nell'agenda americana”.

Da parte sua Peres ha commentato: “Una dichiarazione (dello Stato palestinese, ndr) vuota produrrà solo illusioni, danneggerà entrambe le parti e non fornirà nessuna risposta alle questioni fondamentali che ci riguardano: terrorismo, contrabbando di armi e tentativi iraniani di sviluppare bombe nucleari”.

Altre fonti:

http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/peres-tells-new-u-s-envoy-no-doubt-obama-is-friend-of-israel-1.376762?localLinksEnabled=false

(Foto: Haaretz)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.