Palestinese arrestato al valico di Eretz. Era diretto in Slovenia per un delicato intervento

Gaza – InfoPal. Il Centro palestinese per i diritti umani ha comunicato l'avvenuta cattura di un ragazzo palestinese presso il valico di frontiera tra la Striscia di Gaza e Israele, Beit Hannun (Eretz).

'Ayyoub Amin'Abdel Ghani 'Atallah ha 19 anni e si doveva recare in Slovenia per sottoporsi a un intervento di protesti al piede. 'Atallah era stato seriamente ferito durante la guerra isareliana su Gaza (2008-2009).

Rafat Hamdouna, direttore del Centro studi sui prigionieri, ha ricordato i numerosi casi che si sono succeduti dal 2009 in poi presso lo stesso valico.

“Sono atteggiamenti in contravvenzione alla legge umanitaria internazionale, oltreché alla morale e all'etica umana. Sono scelte che producono effetti pari alla tortura e che mettono in serio pericolo la vita.
Ciò che ci preoccupa è il silenzio generale su queste politiche, Israele di conseguenza si sentirà sempre più autorizzato a comportarsi in questa maniera e le guardie carcerarie si sentiranno incoraggiate e coperte a proseguire con le misure di repressione e umiliazione nelle prigioni dell'occupazione”.

Articoli correlati:

'Contro le nuove misure di umiliazione di Israele', iniziative a Gaza dei familiari dei detenuti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.