Prosegue la campagna di aggressioni degli squadroni dell'Anp.

Cisgiordania – Infopal

Le forze di sicurezza e uomini armati di Fatah proseguono la campagna di arresti contro il movimento di Hamas in Cisgiordania: tra mercoledì e giovedì, 9 persone sono state arrestate e 4 moschee invase.

Provincia di Nablus

Le forze di sicurezza palestinese hanno arrestato Nizar Antar, 36 anni, autista di taxi, mentre attraversava la zona di Ras Al-Ain; Saleh al-Tahan, 23 anni, dopo aver invaso l’Associazione Solidale dove lavora; Omar Jummah della cittadina di Ar-Ramah, a sud di Jenin, studente all’università nazionale an-Najah; Hatem Mohammad Salem del campo profughi al-Ain dopo averlo invitato a presentarsi in caserma.

A Nablus, agenti delle Forze di sicurezza in borghese hanno invaso la moschea Amin Abu Zant, nel quartiere ad-Dahiyah, danneggiandone gli interni; la moschea an-Natur, nel quartiere Rafidia, danneggiandone gli interni; la moschea an-Nur, nel quartiere al-Makhfiyah, dopo la preghiera dell’Isha (ultima preghiera della sera), danneggiandone gli interni.

Provincia di Ramallah
Le forze di sicurezza hanno arrestato Suhaib Jamil ash-Shaikh e Sami Aqel Wahdan, della cittadina di Rantis, a ovest di Ramallah; hanno invaso la casa del martire Rames Izzeddin Abu Salim, nella cittadina di Rantis e ne hanno arrestato il fratello. Il padre, a seguito dell’arresto, è stato colto da malore e trasferito in ospedale per le cure mediche.

Provincia di Jenin
Le forze di sicurezza hanno arrestato Mohammad Awad al-Jamal dopo averlo invitato a presentarsi in caserma.

Uomini armati del movimento Fatah hanno sequestrato Ahmad Abdelmaid Abu al-Filfil, dopo la preghiera dell’Isha (l’ultima preghiera della sera), a Silah al-Harithiayah, a ovest della città.

Provincia di Salfeet
Uomini armati del movimento di Fatah hanno invaso la sezione femminile della moschea Ibn Qutadah, nella cittadina di Jamain, in provincia di Salfeet, danneggiandone gli interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.