Proseguono arresti e sequestri di palestinesi da parte delle milizie di ‘Abbas

Cisgiordania – Pal-Info. Nablus e Qalqiliya ancora al centro dei sequestri da parte delle milizie di 'Abbas.

Tutti i palestinesi arrestati oggi, 18 giugno, avevano già vissuto l'esperienza della detenzione.

Nablus : dopo essere stato convocato per un interrogatorio, Rasim al-Khattab, tra i deportati di Gaza, è stato trattenuto in detenzione dall'Autorità Nazionale Palestinese. Rasim aveva già scontato 26 mesi di detenzione e tortura.

Anche Nidal Abu al-Rus, fratello del martire e leader delle Brigate al-Qassam Nasem Abu al-Rus, è stato arrestato per una seconda volta.

Khaled Hamdan Musa'ed, di Nassiriyye, era stato ferito in un tentativo israeliano di assassinare Hussam Badran. Musa'ed porta ancora i segni di quell'attentato sulle gambe.

Mohammed Shara'iya, dal campo profughi di Balata, era stato rapito tre settimane fa dalle milizie di 'Abbas, e oggi viene confermata la sua presenza in un centro di detenzione dei servizi di sicurezza palestinesi, sottoposto a tortura. 

In passato la sua abitazione era stata distrutta e tutti i membri della sua famiglia (sostenitori delle Brigate al-Qassam) sono stati ripetutamente oggetto di sequestro.

Qalqiliya : Mundar Hutri, fratello di Ra'ed, leader delle Brigate al-Qassam, è stato arrestato nuovamente dopo aver scontato oltre 9 mesi.

Anche Ibrahim al-Hindi, arrestato e liberato dalle milizie di 'Abbas a più riprese, è tra i palestinesi sequestrati oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.