Qalandiya, lacrimogeni israeliani contro manifestanti palestinesi e internazionali

Ramallah. L'esercito israeliano ha lanciato una pioggia di candelotti lacrimogeni contro decine di manifestanti riuniti al check-point di Qalandiya, vicino a Ramallah, che chiedevano di entrare a Gerusalemme.
Giovani palestinesi hanno lanciato pietre contro le forze israeliani dispiegati sulla parte cisgiordana del check-point. 
Per oggi, ultimo venerdì del mese di Ramadan, gli attivisti hanno invitato alla “Rivoluzione delle Olive”, nella giornata che nel mondo islamico è chiamata “Yawm al-Quds” ( Il Giorno di Gerusalemme).

Il “Comitato di per il coordinamento della lotta popolare” ha reso noto che cittadini palestinesi, internazionali e pacifisti israeliani hanno organizzato una marcia verso Gerusalemme, partendo da varie direzioni. 

Nella notte di giovedì, al check-point di Qalandiya sono state erette barricate. Il corrispondente di Ma'an ha affermato che i palestinesi in possesso del permesso per pregare alla moschea di al-Aqsa avrebbero dovuto passare uno a uno dal check-point.

Un portavoce dell'esercito israeliano ha dichiarato che circa 37mila palestinesi sono entrati a Gerusalemme per la preghiera di oggi a mezzogiorno, ultimo venerdì di Ramadan, attraverso il valico di Qalandiya.

(Fonte: Ma'an)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.