Rafah, il valico della morte: deceduti 28 palestinesi bloccati al confine.

Morte al valico di Rafah: 28 palestinesi bloccati da oltre un mese al confine tra l’Egitto e la Striscia di Gaza sono deceduti. Si tratta di persone malate, tra cui donne, bambini e anziani, che si erano recate in Egitto per interventi medici e cure. 37 giorni di stenti e di mancanza di medicine li ha uccise davanti al passaggio tenuto chiuso dagli israeliani e dagli ordini del presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas.

Ne ha dato notizia oggi il direttore del servizio ambulanze del ministero della sanità palestinese, il dott. Mu’awiya Hassanein.

I cadaveri dei 28 cittadini palestinesi sono ancora in Egitto, in attesa di rientrare nella Striscia.

Catastrofe umanitaria: sono 4000 i palestinesi ancora bloccati al valico.Molti sono malati cronici, che da un mese sono senza cure, e donne incinte in procinto di partorire.

I cittadini imprigionati al valico stanno lanciando messaggi via sms a tv e giornali affinché qualcuno li aiuti. Le famiglie, al di là del confine, sono disperate e impotenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.