Rapito un dirigente di Hamas insieme a sua moglie. Feriti davanti ai figli dai soldati israeliani travestiti da donne.

Tulkarem – Infopal

All’alba di oggi, forze speciali dell’esercito israeliano hanno rapito Jamal Hadaydeh, 43 anni, dirigente di Hamas, e sua moglie. La coppia, che risiede nel campo profughi di Tulkarem, a nord della Cisgiordania, è stata ferite durante l’irruzione dei soldati israeliani.

Testimoni oculari hanno riferito che i militari israeliani, travestiti da donne palestinesi, sono penetrati nella casa di Hadaydeh, ricercato da mesi, e hanno sparato contro i due coniugi, ferendoli davanti ai loro bambini. I due sono stati quindi trasferiti su mezzi militari, tra gli spari dei soldati di occupazione che, oltre a terrorizzare i vicini di Hadaydeh, hanno protetto la ritirata delle truppe.

Gli abitanti di Tulkarem hanno aggiunto che le forze di occupazione, in precedenza, avevano sempre fallito nei tentativi di rapimento di Hadaydeh, e che, dopo decine di irruzioni nel campo profughi – l’ultima, dieci giorni fa –, si sono dovuti travestire da donne palestinesi.

Hadaydeh era già stato arrestato diverse volte nelle prigioni israeliane e dell’Anp, l’ultima volta nel 2004, ed era rimasto due anni agli arresti amministrativi nelle prigioni del deserto del Negev e di Majeddo, dalle quali era uscito circa un anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.