Report settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane

 

Report settimanale del Palestinian Centre for human rights – Pchr – di Gaza sulle violazioni israeliane.

15-21 settembre

Le forze di occupazione israeliane (Foi) continuano gli attacchi sistematici contro civili e proprietà palestinesi nei Territori Occupati (oPt)

 

Due palestinesi, tra cui un bambino, sono morti a causa di precedenti ferite nella Striscia di Gaza.

Le Foi hanno continuato ad attaccare i pescatori palestinesi nella Striscia di Gaza.

Le Foi hanno continuato ad usare la forza contro le proteste pacifiche in Cisgiordania.

Due civili palestinesi, tra cui un bambini, sono stati feriti.

Le Foi hanno condotto 38 incursioni in comunità palestinesi della Cisgiordania, e una limitata nella Striscia di Gaza.

Le Foi hanno arrestato 18 palestinesi, di cui 7 bambini ed un membro del Consiglio legislativo palestinese (Clp).

Israele ha continuato ad imporre un assedio totale sugli oPt ed ha isolato la Striscia di Gaza dal mondo esterno.

Le Foi hanno arrestato almeno 4 civili palestinesi ai checkpoint militari e ai posti di frontiera della Cisgiordania.

Le Foi hanno continuato le attività di colonizzazione in Cisgiordania e i coloni israeliani hanno continuato ad attaccare civili e proprietà palestinesi.

Le Foi hanno sradicato 500 olivi nel villaggio di Deir Estia, a nord-est di Salfit.

Coloni israeliani hanno dato fuoco a 170 olivi nel villaggio di Jeet, a nord-est di Qalqiliya.

Coloni israeliani hanno dato fuoco a 3 automobili nel villaggio di Beit Fourik, ad est di Nablus.

Coloni israeliani hanno cercato di entrare in numerosi villaggi palestinesi.

Riassunto

Le violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario negli oPt sono continuate nel periodo di riferimento (15 – 21 settembre 2011):

Sparatorie:

Durante il periodo di riferimento, due palestinesi, tra cui un bambino, sono morti nella Striscia di Gaza a causa delle ferite causate loro dalle Foi.

In Cisgiordania 4 civili palestinesi, tra cui due bambini, sono stati feriti dalle Foi e dai coloni israeliani.

 

Nella Striscia di Gaza, il 16 settembre 2011, Khaled Suleiman Saleem Kaware’, 43 anni, un membro di Hamas di Khan Younis, è morto a causa di una ferita causatagli dall’offensiva israeliana nella Striscia di Gaza (27 dicembre 2008 – 18 gennaio 2009). Secondo la documentazione del PCHR, intorno alle ore 16:10 di giovedì, 8 gennaio 2009, un drone israeliano ha sparato un missile su Kaware’ mentre si trovava sulla strada orientale tra Khan Younis e Rafah. Come conseguenza, lui e altri 3 palestinesi sono stati feriti. La sua ferita è stata definita seria e gli sono state amputate le gambe. Un mese dopo è entrato in coma. Ha ricevuto trattamenti medici in un ospedale saudita e nell’ospedale al-Wafaa’ a Gaza City. Di recente era stato portato a casa e viveva con dispositivi medici di assistenza, fino alla sua morte.

Il 19 settembre 2011 Ibrahim ‘Adnan ‘Abed Rabbu al-Zaza, 14 anni, del quartiere di al-Tuffah nell’est di Gaza City, è morto di una ferita inflittagli il 19 agosto 2011. Secondo la documentazione del Pchr, intorno alle 17:30 di venerdì, 19 agosto 2011, un drone israeliano ha sparato un missile su numerosi attivisti della resistenza palestinese vicino all’ospedale di al-Wafaa’, nell’est di Gaza City. Come conseguenza, due minorenni sono stati feriti seriamente: Ibrahim ‘Adnan ‘Abed Rabbu al-Zaza, 14 anni, e Mohammed ‘Aatef ‘Abed Rabbu al-Zaza, 15 anni. Ibrahim aveva ricevuto cure mediche al Shifa Hospital di Gaza City per una settimana, prima di essere trasferito in un ospedale israeliano, dove ha ricevuto cure mediche fino al decesso.

Durante il periodo di riferimento, cannoniere israeliane hanno aperto il fuoco su pescherecci palestinesi nella Striscia di Gaza. Nessun pescatore è stato ferito, ma le truppe della marina israeliana hanno confiscato e danneggiato delle reti da pesca.

In Cisgiordania, il 16 settembre 2011, coloni israeliani armati hanno sparato contro civili palestinesi nel villaggio di Qasra. Come risultato, un civile palestinese è stato ferito.

Il 20 settembre 2011, un bambino palestinese è stato ferito quando le Foi hanno usato la forza contro civili palestinesi che tentavano di fermare gli attacchi dei coloni israeliani nel villaggio di Saouther ‘Assira, a sud di Nablus.

Durante il periodo di riferimento, le Foi hanno fatto uso eccessivo della forza per disperdere manifestazioni pacifiche organizzate come protesta per le attività dei coloni israeliani e per la costruzione del muro di annessione in Cisgiordania. Come risultato due civili palestinesi, di cui un bambino, sono stati feriti e decine di civili palestinesi e di attivisti internazionali per i diritti umani hanno sofferto per l’inalazione di gas lacrimogeno.

L’intero report è disponibile online:

http://www.pchrgaza.org/portal/en/index.php?option=com_content&view=article&id=7724:weekly-report-on-israeli-human-rights-violations-in-the-occupied-palestinian-territory-15–21-sep-2011&catid=84:weekly-2009&Itemid=183

Traduzione per InfoPal a cura di Giulia Sola

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.