Rilascio dei nove parlamentari, Bahar: ‘un’occasione per riattivare il Consiglio legislativo’

Gaza – Infopal. Il dott. Ahmad Bahar, primo vice presidente del Consiglio legislativo palestinese, ha espresso la sua felicità per il rilascio dei nove parlamentari dalle carceri israeliane, avvenuto ieri dopo quaranta mesi di carcere. Bahar ha affermato che la liberazione comunica “a tutto il mondo democratico e ai popoli arabi e islamici che i rappresentanti legittimi dei palestinesi rimarranno fedeli al loro popolo, alla loro nazione e al sangue dei caduti”.

Bahar, nel suo comunicato stampa, ha inoltre sottolineato che essa “conferma il fallimento della politica israeliana nel voler piegare la loro volontà e determinazione”, osservando che queste sono rafforzate dal “sostegno del popolo nel corso degli ultimi tre anni”.

Il politico palestinese ha quindi sostenuto che il rilascio dei deputati rappresenta “l'opportunità per i vari gruppi parlamentari di prendere una decisione storica per riattivare il Consiglio legislativo, togliere le barriere [tra le fazioni] e organizzare una riunione in Cisgiordania, che possa contribuire efficacemente (…) a porre fine alle divisioni” esistenti sulla scena politica palestinese.

Per quanto riguarda i deputati palestinesi ancora rinchiusi nelle carceri israeliane, Bahar ha infine invitato i parlamenti arabi e islamici, le istituzioni internazionali, le organizzazioni per i diritti umani e le Nazioni Unite ad esercitare maggiori pressioni per ottenere anche la loro libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.