Si dimette dirigenza di Fatah nella Striscia di Gaza.

Gaza – Infopal

La dirigenza di Fatah nella Striscia di Gaza ha annunciato di aver presentato le proprie dimissioni al presidente dell’Anp Mahmoud Abbas.

Gli ufficiali di alto rango dimissionari intendono esprimere scontento per il mancato pagamento degli stipendi, da parte del nuovo governo di Ramallah guidato da Fayyad, ai 10 mila membri della sicurezza facenti capo a Fatah. 

Le dimissioni, sostengono fonti palestinesi, evidenziano le divisioni presenti all’interno del movimento guidato da Abbas e le difficoltà che il presidente appoggiato dall’Occidente ha nell’estendere il proprio controllo sulla Striscia, dopo la presa di potere da parte di Hamas, tre mesi fa.

Abbas aveva nominato una commissione che comprendeva 10 membri, guidati da Zakaria Agha, per ri-organizzare Fatah nella Striscia di Gaza.

Il portavoce di Fatah nella Striscia, Abu Shanab, ha dichiarato ad alcuni media palestinesi che il comitato rifiuta il licenziamento, da parte dell’Anp, dei sostenitori di Hamas avvenuto per "cause politiche". E ha aggiunto che esso è lecito in caso di "disubbidienza" agli ordini assegnati, ma non per "ragioni settarie".

Il portavoce ha poi affermato che il comitato intende anche protestare contro l’assedio alla Striscia di Gaza, "causa dell’attuale crisi".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.