TERRORISMO israeliano: bombardate due scuole dell’UNRWA. Intere famiglie sterminate. Totale morti: 600. Feriti: 3000

Gaza – Infopal. 40 cittadini palestinesi sono stati uccisi a seguito di un bombardamento israeliano contro due scuole appartenenti all’agenzia Onu per i Rifugiati, l’“UNRWA”, a Gaza. Si tratta in prevalenza di bambini e donne.

Il portavoce dell’esercito israeliano, rispondendo alla domanda del giornalista del canale satellitare al-Jazeera sul motivo per cui avessero colpito due scuole dell’UNRWA, ha risposto con l’arroganza dei criminali che sanno di godere di totale impunità: “Noi non abbiamo bisogno di dare giustificazioni”.

L’esercito di occupazione continua il suo massacro contro la popolazione palestinese della Striscia di Gaza: nel bombardamento di una casa, nel quartiere az-Zaitun, a est di Gaza, è stata sterminata un’altra intera famiglia. 13 morti, in prevalenza bambini.

Il numero delle vittime palestinesi nella Striscia di Gaza ha superato i 600 morti e i 3000 feriti. Solo nella giornata di oggi sono diverse decine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.