Uccisi due militanti delle Brigate Al-Quds.

Questa mattina, in un villaggio nei pressi di Jenin, sono stati uccisi due militanti delle Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad islamico.

Le forze di occupazione israeliane hanno posto l’assedio a una delle loro abitazioni, a Seilat Al-Harithiya, a ovest di Jenin: Salah Sawafta, 23 anni, di Tubas, e Hussam Aiyasa, 30, di Sanour, sono stati uccisi dopo duri scontri con i militari israeliani.  

Una ventina di veicoli militari e bulldozer israeliani hanno fatto irruzione nella città, assaltando le abitazioni dove ritevano si nascondessero dei "ricercati". Per far uscire allo scoperto gli inquilini, i bulldozer hanno demolito le case.

Ne sono nati scontri tra le forze israeliane e i cittadini palestinesi. I soldati hanno fatto uso di proiettili di gomma e bombe sonore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.