'Un calcio alla guerra'.

 
– h. 11,15 – 13,30 incontro ragazzi palestinesi con classe II E Liceo Da Vinci (referente prof. Claudio De Ponti)
– h. 13,30 – 15,00 pranzo offerto ai ragazzi palestinesi dal Comune (in una pizzeria)
– h. 15,00 – 18,30 incontro con Sindaco, Giunta, Seregni/Inter Campus e incontro con associazioni sportive e culturali del territorio
– h. 19,00 – 20,00 incontro calcio FREE PALESTINE – SAN MAURIZIO CALCIO
– h. 20,00 – 22,00 cena offerta a ragazzi e a squadra da Parrocchia S.Maurizio/Comune/ass.con noi e dopo di noi (oratorio, cena di circa 50 persone)
 
Michele Papagna

Dodici ragazzi medio-orientali sono in questi giorni in Provincia di Milano: ieri hanno giocato a pallone con gli allievi dell’Inter e incontreranno nei prossimi giorni loro coetanei di alcune scuole superiori milanesi.
Si tratterrà fino a lunedì 30 aprile; durante il soggiorno, nell’ambito di "Scambi di pace", incontrerà gli studenti di alcune scuole superiori milanesi che hanno in programma iniziative finalizzate a promuovere il dialogo, la solidarietà e un approccio interculturale anche attraverso lo sport.

Si chiama "Un calcio alla guerra" ed è la seconda edizione del Festival della Pace: sabato mattina 21 aprile , al Centro Sportivo Pavesi una formazione di ragazzi
medio-orientali sono scesi in campo, ospite dell’Accademia della Pace in collaborazione con le associazioni Altropallone, Arci Milano, Cric, Inter Campus e Jalla e con l’adesione di Salah e Smemoranda.

Ma veniamo alla cronaca di questi primi tre giorni:
La delegazione – 12 ragazzi provenienti da Gaza, da Gerusalemme e da Beirut – è giunta a Milano venerdì 20/4 all’alba nonostante non poche difficoltà. 
I 4 ragazzi in arrivo da Beirut e i 4 del gruppo di Gaza avrebbero dovuto arrivare il 19, ma difficoltà burocratiche per i visti dal Libano e soprattutto il blocco del valico di Rafah, teoricamente tra Gaza e l’Egitto, zona in questo periodo interessata dai sorvoli degli F16 israeliani, hanno comportato slittamento e attese di alcuni giorni .
Solo dopo numerose pressioni all’Ambasciata di Beirut siamo riusciti ad avere i visti dal Libano.
Per Gaza occorre che le autorità internazionali intevengano per ripristinare le minime condizioni di legalità:
occorre che la comunità internazionale intervenga su Israele e l’Egitto. Non è più tollerabile che il popolo della Striscia di Gaza sia sottoposto a questo arbitrio lesivo di tutti i minimi parametri di umanità e di convivenza civile.
Un grazie particolare va a due cooperanti del Cric, Meri da Gaza e Sara da Beirut, che hanno contribuito in modo determinante a far arrivare tutti e dodici i ragazzi.
Venerdì alle 12 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione alla Sala degli Affreschi della Provincia di Milano.
Vi hanno partecipato molti esponenti istituzionali: in primis Giansandro Barzaghi, Assessore alla Pubblica Istruzione che ha portato il saluto del Presidente della Provincia di Milano Filippo Penati, Milly Moratti, consigliere del comune di Milano, Irma Dioli, Assessora Pace, Sport e Cooperazione sempre della Provincia di Milano; inoltre Josè Luiz Del Roio, membro della Commissione Esteri del Senato italiano; è pervenuto inoltre il saluto di Luisa Morgantini, vicepresidente del Parlamento europeo.
Sono intervenuti Michele Papagna, coordinatore de l’Altropallone, Roberto Giudici della Cgil di Milano, Luigi Lusenti dell’Arci di Milano. 
Ma soprattutto sono intervenuti i ragazzi, stanchissimi ma felicissimi: il solo fatto di essere arrivati è stata una grande vittoria collettiva.

Segnaliamo la presenza attiva di Nico Colonna di Smemoranda, Davide Baccarini di Salah, Antonio Pacor della commissione media WSF. Un ringraziamento particolare a Andrea Savi e a tutto lo staff dell’Accademia della Pace e della Pubblica Istruzione della Provincia di Milano, che si son prodigati in modo entusiasmante nell’organizzazione della giornata.
Da notare: si è giocato con i Palloni del Commercio Equo (progetto Commercio Alternativo/FLO): la Provincia di Milano, settore sport, ha voluto dotarsi di questi palloni personalizzandoli col logo istituzionale: sono gli stessi che son stati promossi l’anno scorso nella campagna "AltriMondiali". 

Alla sera per i ragazzi una bella cena al circolo Bellezza offerta dall’Arci di Milano a cui hanno partecipato volontari di Jalla (Alessandra Giunta, Enzino Gallo, Luca Colombo…), di Altropallone (Rossana Papagni), di Arci Milano (Alice Priori).

Oggi, domenica 22 aprile, un’altra giornata particolare: i ragazzi partecipano a "Sentieri Partigiani", un percorso nei posti e nella memoria di quella che è la memoria collettiva su cui si è fontata la nostra repubblica italiana, la Resistenza. Storia di un’altra occupazione, nella speranza che ci sia un’altra liberazione, per la pace in Medio Oriente.
E proprio mentre scriviamo questo resoconto, una news di Televideo si affaccia: "E’ ormai giunto il momento di dare ai palestinesi uno Stato sovrano, indipendente, vitale con continuità geografica e che viva in pace e sicurezza accanto allo Stato di Israele". Dichiarazione del Presidente del Consiglio Romani Prodi dall’Arabia Saudita.
Caro Romano, giriamo la Tua dichiarazione ai nostri ragazzi, amici e fratelli provenienti da Beirut, da Gerusalemme e da Gaza in questi giorni in Italia.
Contiamo, noi e loro, su di Te, come sul Ministro degli Esteri Massimo D’Alema, su tutto il Governo, sul Presidente della Camera Fausto Bertinotti e del Senato Franco Marini; sulla Maggioranza e sulle Opposizioni.
Lo sottoscriviamo e lo ribadiamo: E’ GIUNTO IL MOMENTO DI DARE AI PALESTINESI UNO STATO SOVRANO, INDIPENDENTE, VITALE CON CONTINUITA’ GEOGRAFICA: NON
C’E’ PACE SENZA GIUSTIZIA, DIGNITA’ E LIBERTA’.
 

Vogliamo che i nostri amici e fratelli siano liberi di giocare, liberi di studiare, liberi di muoversi. Liberi di vivere! 
 
La presenza dei ragazzi continuerà fino al 30 Aprile, con incontri con scuole di Milano e provincia (Cologno Monzese e Cinisello Balsamo in particolare), autorità locali, associzioni culturali e sportive: a presto!
 
l’Altropallone
via Copernico 55 20125 Milano, Italy
tel.+39-0236538806 fax+39- 0236538808
e-mail
altropallone@altropallone.it
sito www.altrimondiali.it 
per ulteriori info sulle iniziative in corso:
Michele Papagna 3208408964 email altropallone@altropallone.it
 

Al pomeriggio, malgrado la stanchezza, i ragazzi hanno voluto andare a vedere lo stadio Meazza e il museo Inter-Milan; alla sera mentre la squadra incontrava esponenti della Giunta di Vimodrone e giocava a calcio con una squadra locale, una delegazione partecipava alla Comuna Bayres a una serata su "La squadra spezzata"  libro di Luigi Bolognini. Oltre all’autore hanno partecipato Luigi Garlando, Massimo Castellani, Tomaso Kemeny. Un libro sulla nazionale ungherese di Puskas e sul sogno di libertà spezzato dall’invasione sovietica del 56. Occasione per ricordare che dal 1948 che c’è un’altra nazionale e un’altra nazione spezzata nella vita di tutti i giorni: la Palestina. Un ringraziamento per l’accoglienza a Myrna Gil e a Renzo Casali della Comuna Bayres, per l’accompagnamento a Alessandro Teruzzi e per la traduzione a Amalicea Colombi

Dicevamo, sabato 21 aprile al Pavesi si è tenuto il Festival della Pace, alla seconda edizione. "Un calcio alla guerra" iniziativa che rientra nel progetto "Accademia della Pace", nel quale Palazzo Isimbardi e le associazioni pacifiste sono impegnati in interventi continuativi di educazione alla pace e ai diritti umani, che durante l’anno scolastico hanno coinvolto attivamente 40 istituti. Il tema su cui si è concentrata quest’anno l’attenzione è appunto la grave situazione di conflitto in Medio Oriente, e in particolare nell’area che comprende Israele, Autorità palestinese e Libano. E’ stato presentato anche il progetto di cooperazione "In campo per la pace", promosso dall’Assessorato provinciale all’Istruzione ed Edilizia Scolastica, Arci Milano e le scuole, per la realizzazione di una struttura sportivoricreativa nel quartiere di Bab el Tabbaneh a Tripoli (Libano). Il progetto mira a offrire ai giovani di un quartiere martoriato dalla guerra e dalla povertà uno spazio dove giocare e praticare sport, diritti elementari che dovrebbero essere garantiti a tutti i ragazzi.
Grande e bella partecipazione: un migliaio di ragazzi provenienti da 40 scuole superiori di Milano e Provincia; la giornata ha visto la presentazione di numerosi lavori delle scuole: mostre fotografiche, ricerche, attività culturali, incontri… segnaliamo la partecipazione di una delegazione di ragazzi del Mozambico ospiti dell’Istituto Tenca e l’illustrazione dei lavori dei ragazzi dei licei Severi e Virgilio. Presente Francesco Toldo portiere dell’Inter, che ha voluto testimoniare di persona il sostegno a questa iniziativa. Ad allietare la giornata la presentazione di Giorgio Zanetti e la simpaticissima telecronaca della partita de I Turbolenti. Per la cronaca, gli Allievi dell’Inter hanno vinto 5 a 1, ma va tenuto conto che i ragazzi del Medio Oriente erano stravolti dalla stanchezza e pure dall’emozione; hanno giocato con loro anche alcuni nostri ragazzi tra cui due di Carugate frequentanti il Liceo Da Vinci di Cologno Monzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.