Una donna palestinese colpita dall'artiglieria israeliana

 L’artiglieria delle forze d’occupazione israeliane ha sparato contro Aysha Hassan Said, 45, che ha riportato ferite di media entità.  Aysha Hassan Said stava lavorando, assieme ad un gruppo di altre donne, negli orti agricoli vicini ad una discarica ad est di Deir al-Balah, situata nella Striscia di Gaza centrale, quando fu raggiunta da raffiche di proettili sparate all’impazzate dai mezzi militari israeliani, che stavano facendo un’incursione nell’area della cittadina Wadi al-Saqqa.  I testimoni oculari aggiungono che durante l’operazione d’assalto numerosi mezzi militari israeliani erano dispiegati all’interno della Striscia di Gaza, mentre una ruspa militare era all’opera per creare un argine di riparo ad uno dei veicoli militari che sembrava essersi guastato al rientro dall’operazione. Da parte loro, le Brigate Qassam, l’ala militare del movimento Hamas, dichiarano di avere centrato con un dispositivo anti-carro un fuoristrada, di tipo Hamer, dell’esercito israeliano nei pressi del punto di passaggio Kisufim. Sul confine tra la cittadina Wadi al-Saqqa ed il territorio israeliano è stato osservato un dispiegamento anomalo di numerosi carri armati e bulldozer militari israeliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.