152 nuovi disabili a nord della Striscia di Gaza

<!–[if !mso]> <! st1:*{behavior:url(#ieooui) } –>

Gaza – Infopal. Un censimento eseguito da associazioni private a nord di Gaza ha rivelato che i feriti recanti una menomazione permanente sono 152; si tratta di cittadini palestinesi di diversa età, la maggior parte dei quali ha perso gambe, braccia, occhi.

Il portavoce delle associazioni di abilitazione, Mustafa Abed, durante un incontro tenutosi ieri, giovedì 29 gennaio, ha spiegato le condizioni dei feriti, vittime dell’ultima aggressione israeliana contro la Striscia di Gaza.

Il censimento è stato preparato in 4 giorni da un gruppo di 31 volontari; da esso emerge ciò che occorre ai nuovi disabili: sedie a rotelle, stampelle, letti speciali, ecc.

Il gruppo di ricerca ha sottolineato che queste persone hanno bisogno di riabilitazione e di un adeguamento alla loro nuova condizione; ha inoltre sollecitato la rapida preparazione di un programma psicologico e sociale a loro dedicato.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"