Barghouti: il conflitto finirà con il ritiro israeliano

Betlemme – Ma’an. Il conflitto israelo-palestinese terminerà solamente quando cesserà l’occupazione ed Israele si ritirerà entro i confini esistenti al 1967, ha affermato mercoledì, dal carcere, Marwan Barghouti, leader di Fatah.
Barghouti, ex segretario generale di Fatah in Cisgiordania, ha testimoniato ieri di fronte alla corte di Gerusalemme in merito ad una causa intentata dalla famiglia israeliana Kleinman contro l’autorità palestinese.
Alla domanda dei giornalisti se intendesse candidarsi per un posto di parlamentare alle prossime elezioni, Barghouti ha risposto: l’autorità palestinese non ha ancora fissato una data… quando ciò sarà fatto, valuteremo.
Ha poi aggiunto: la cosa più importante al momento è costituire un governo di unità nazionale e perseguire una resistenza pacifica, negoziazioni comprese.
Il plauso di Barghouti alle rivoluzioni della Primavera Araba è stato accompagnato dalla convinzione che la giusta causa del popolo palestinese non potrà che trarne beneficio.
Barghouti, che sta scontando una condanna a vita dal 2004, afferma di non riconoscere la corte militare israeliana che lo ha condannato e per questo si è rifiutato di fornire alcuna testimonianza.

Traduzione per InfoPal a cura di Giuliano Stefanoni

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"