Brigate al-Aqsa: ‘Anp responsabile dell’assassinio di al-Madhoun’

Gaza – InfoPal. Il giorno dopo le rivelazioni di “The Palestine Papers” sulla corresponsabilità palestinese nell'assassinio del leader Hassan al-Madhoun, i portavoce di “Nabil Mas'oud”, unità delle brigate “al-Aqsa” hanno rilasciato un comunicato stampa.

“Nasser Yousef, Samir al-Masharawi, Rashid Abu Shabak e Mohammed Dahlan sono responsabili della morte di al-Madhoun. Essi sono cospiratori della causa palestinese”.

Le brigate hanno voluto mettere in chiaro che, detta collaborazione negli assassinii mirati ai danni della resistenza palestinese, non rappresenta alcuna novità, ma oggi “nessuno può restare in silenzio”, aggiungono.

Nel comunicato, si è ricordato che, nei confronti di al-Madhoun, c'erano stati altri tentativi di liquidazione.

“Dahlan era stato artefice di un tentativo di uccisione nel campo di Jabaliya mentre, nel 2005, pochi giorni prima del crimine contro al-Madhoun, un dirigente della polizia – a quel tempo guidata da  Nasser Yousef – regalò alla vittima un telefono cellulare. Oggi quell'individuo è detenuto in una prigione di competenza del ministero dell'Interno a Gaza”.

“Tutti dobbiamo rispondere al tradimento con la resistenza”, è stato concluso dalle brigate.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"