Brigate Qassam: le forze dell’Anp sono parte dello Shabak israeliano.

Ieri, le Brigate di al-Qassam, ala militare del movimento di Hamas, hanno definito le forze di sicurezza dell’Anp in Cisgiordania “una parte inseparabile dello Shabak israeliano (i servizi segreti interni, ndr). La loro la quinta colonna”, e hanno invitato di trattarle come tali.

In un comunicato stampa, le Brigate al-Qassam hanno dichiarato: Invitiamo il nostro popolo in Cisgiordania a ritirare i propri figli onesti da queste forze vergognose e a stare attento a non cadere nella rete dei loro capi”.

Le Brigate hanno invitato i resistenti ad “aumentare la resistenza contro l’occupazione israeliana per tagliare la strada davanti ai collaboratori dell’occupazione, e per distruggere il sogno del nemico di vivere in pace e stabilità insieme ai suoi amici fedeli della Muqataa. L’entità sionista – in collaborazione con i governanti di Ramallah – vieta l’ingresso di cibo e medicine a Gaza, e accresce l’aggressione contro la resistenza palestinese in Cisgiordania. In questo modo si rivelano i fili del gioco sporco contro la Questione palestinese, che essi vogliono trasformare in ‘questione di sicurezza’, e trasformare elementi del nostro popolo in guardiani dei sionisti e delle loro colonie. Questo è fare la pace con i lupi”.

Le Brigate hanno sottolineato che il rifornimento militare alle forze di Abbas in Cisgiordania, attraverso carrarmati e munizioni, è "un passo chiaro verso il nemico. Le armi non verranno dirette contro l’occupazione, ma contro il popolo palestinese".

Gaza – Infopal 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"