Continuano gli scontri nella Striscia di Gaza: 33 i morti, 130 i feriti negli ultimi 4 giorni.

Lunedì 29 gennaio

Continuano gli scontri tra gruppi palestinesi nella Striscia di Gaza.

Negli ultimi quattro giorni, 33 palestinesi sono stati uccisi e 130 feriti. Le ultime vittime sono 5 persone uccise questa notte e altre 25 feriti. 
Ieri, a Khan Younes, nel sud della Striscia di Gaza, infatti, una milizia armata vicina a Fatah ha ucciso 4 militanti delle Brigate Al-Qassam, l’ala armata di Hamas, e delle Forze Esecutive del ministero degli Interni.Omar Sharab, 25 anni, è morto dopo che un proiettile lo ha raggiunto alla testa; Ahmad Sa’id, 44, è morto con una pallottola conficcata nel petto e un’altra nello stomaco; Ala’a Alayan, 27, è morto crivellato di colpi.


Nell’area di Askola, nel quartiere di Az-Zaitoun, a Gaza, due agenti delle Forze Esecutive, Tareq Nasrallah, 24 anni, e Mahmoud Mushtaha, 25, sono stati uccisi dalla milizia.

Testimoni oculari hanno raccontato che gli assalitori erano appoggiati dalle Forze di Sicurezza nazionali di Mahmoud Abbas.

Tanti sono i feriti, alcuni dei quali versano in gravi condizioni.
La popolazione di Gaza è sconvolta e impaurita da tanto sangue palestinese versato e dagli scontri inter-palestinesi che non sembrano voler terminare.

……………

Domenica 28 gennaio

4 cittadini sono stati uccisi, compresi 2 bambini. Una decina di persone sono rimaste gravemente ferite.

Fonti mediche hanno reso noto che due palestinesi sono stati feriti durante un’esplosione avvenuta nei pressi del quartier generale del dipartimento di intelligence palestinese, nel nord-ovest della Striscia di Gaza.

Mohamad Abu Qaraya, 11 anni, e Ramzi Abu Al-Aish sono stati uccisi durante gli scontri vicino alle torri Nada, a ovest di Beit Hanoun, nel nord della Striscia.

Questa mattina, a Gaza, uomini armati a volto coperto hanno fatto saltare un congegno esplosivo al primo piano dell’abitazione del capo delle guardie del corpo di Mohammad Dahlan.

Altri hanno piazzato un esplosivo davanti alla casa del responsabile delle guardie del corpo di Salim Khalil, nel quartiere di Sabra.

Sparatorie e scontri sono riecheggiati anche a Tal Al-Hawa e in tutta la Striscia di Gaza.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"