Crimini di guerra israeliani: continuano i bombardamenti di cielo, mare e terra. 575 morti. 2800 feriti.

 

Gaza – Infopal. Continua a salire il bilancio della carneficina provocata da 11 giorni di ininterrotti bombardamenti israeliani: sono 575 i morti e oltre 2800 i feriti, di cui molti gravissimi.

Dall’inizio dell’attacco di terra, ben 145 cittadini sono stati uccisi.

Il dott. Mu’awiya Hasanen, direttore del servizio di pronto soccorso del ministero della Sanità della Striscia di Gaza, ha dichiarato che sono 27 i cittadini morti tra questa notte e questa mattina, a seguito del bombardamento israeliano contro due case. Da sotto le macerie di una delle due, situata nel quartiere az-Zaitum e di proprietà della famiglia ad-Dayeh, i soccorritori hanno estratto un cadavere e cinque feriti, mentre gli altri 28 componenti sono ancora sepolti sotto i detriti. Il bilancio, dunque, potrebbe essere molto più alto.

In un collegamento telefonico con il corrispondente di “Infopal.it” a Gaza, il dott. Hasanen ha aggiunto che “l’artiglieria israeliana ha anche bombardato una casa di proprietà della famiglia Hasanen, a est del quartiere ash-Shujaiyah. Sono in corso i tentativi di recupero delle vittime e dei feriti”.

E ha spiegato che poco prima, gli aerei da guerra israeliani hanno bombardato i cittadini rifugiati in una scuola appartenente all’UNRWA: avevano lasciato le loro case distrutte, a nord di Beit Lahiya. 3 sono rimasti uccisi.

Parallelamente, più di otto missili hanno colpito una sede governativa al centro della Striscia di Gaza, danneggiando anche le strutture vicine.

Da parte sua, l’artiglieria israeliana ha proseguito i violenti bombardamenti contro le abitazioni civili a nord e a est della Striscia di Gaza, causando vari incendi.

Bombardamenti della marina. Le navi da guerra hanno sparato incessantemente contro il campo profughi di Deir Al-Balah, sulla costa di Gaza.

Bombardamenti aerei.  I bombardamenti contro il campo profughi di Al-Bureij hanno provocato 5 morti: un padre e i suoi 3 figli, e un altro cittadino. Decine sono i feriti.

L’aviazione ha colpito diverse abitazioni, uccidendo 3 persone e demolendo 6 case.

Nel quartiere di Az-Zaitoun sono morte 3 persone.

Missili israeliani hanno colpito anche l’edificio delle brigate al-Quds, ala militare del Jihad islamico.

Il mercato di Al-Yarmouk è stato nuovamente bombardardato: 4 persone sono rimaste uccise.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"