Due donne palestinesi in isolamento in una prigione israeliana

Ramallah – PIC. Due donne palestinesi sono detenute in condizioni estremamente difficili in isolamento nel carcere di Jalamah.

Le prigioniere Fadwa Hamada e Jihan Hashima sono detenute all’interno di una misera cella d’isolamento, sorvegliate con tre telecamere e private dei loro bisogni e diritti fondamentali, secondo quanto affermato dalla Commissione palestinese per i detenuti ed ex-detenuti.

“Da quando siamo state trasferite nella prigione d’isolamento di Jalamah, indossiamo gli stessi vestiti. Non hanno portato le nostre cose. Ci hanno dato una camicetta ciascuna ed un dentifricio con uno spazzolino consumato e rotto”, hanno raccontato le prigioniere, secondo quanto è stato divulgato dalla Commissione.

“Quando usciamo per vedere l’avvocato, le nostre gambe sono incatenate e non ci forniscono maschere. Anche alle nostre famiglie non è stato permesso di farci visita da mesi”, hanno detto.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"