Forze di sicurezza dell’Anp: arrestati sei palestinesi, tre per la seconda volta

Le forze di sicurezza fedeli all’ex capo dell’ Anp Mahmud ‘Abbas hanno arrestato sabato sei palestinesi tra le province di Tulkarem, Nablus ed Hebron: tra loro vi sono il padre di un giovane ricercato, fermato in qualità di ostaggio in attesa che suo figlio si costituisca.

 

Fonti locali di Tulkarem riferiscono infatti che le milizie hanno invaso la casa di ‘Adnan Samara – precedemente detenuto nelle prigioni dell’occupazione israeliana – e arrestato suo padre Taysir e suo fratello Nasr, con l’obiettivo di fare pressioni su ‘Adnan.

 

Le fonti precisano che non si è trattata della prima irruzione da parte delle forze di sicurezza in casa di ‘Adnan.

 

Gli uomini di ‘Abbas avrebbero inoltre portato via un negoziante del centro di Tulkarem, ‘Abd al-Fattah al-Qaddumi, dopo aver devastato il suo esercizio. Pare che al-Qaddumi sia già stato arrestato in precedenza dalle milizie dell’Anp, e abbia già passato sette mesi nelle carceri di sicurezza preventiva.

 

A Nablus, le forze di ‘Abbas hanno ammanettato Fadel al-Baytawi, figlio del parlamentare Hamed e fermato anche lui per la seconda volta.

 

Tre sono infine i palestinesi arrestati ad Hebron: tra loro un altro ex prigioniero della sicurezza di Ramallah.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"