Israele arresta il presidente del Clp

Al-Khalil (Hebron)  InfoPal. Ieri sera le forze d’occupazione israeliane hanno arrestato ‘Aziz Dweik, presidente del Consiglio legislativo (Clp). E’ accaduto nei pressi di un checkpoint tra Ramallah e al-Quds (Gerusalemme).

La deputata Samira Halaiqah ha riferito che il presidente è stato fermato al posto di blocco di Jaba’ mentre tornava da al-Khalil (Hebron) dove risiede. Testimoni oculari hanno raccontato di aver assistito all’arresto, quando Dweik è stato bendato e ammanettato.

Il deputato di Cambiamento e Riforma lo definisce “un altro crimine contro i diritti legittimi dei palestinesi” e dice: “La comunità internazionale non può restare inerme, come fa per i 23 parlamentari palestinesi detenuti. Israele mira ad fermarne le attività e porre fine alla stessa esistenza dell’organo legislativo palestinese”.

Stamattina all’alba il deputato Khaled Ibrahim Tafash è stato prelevato da casa a Za’atarah (Betlemme) ed è stato portato via dai soldati israeliani.
La moglie, Umm Musa’ab, ha raccontato che dapprima i soldati hanno chiesto di vedere i figli, portati fuori e trattenuti a lungo al freddo, per poi lasciare il campo d’azione a una ventina di altri militari che hanno devastato gli interni dell’abitazione.
Sono stati confiscati computer, telefoni e altri documenti privati.
Dall’ufficio di Cambiamento e Riforma fanno sapere che è il terzo arresto ai danni di Tafash, da quando è stato eletto deputato.

Elisa Gennaro

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"