Ministero dell'Agricoltura di Gaza: 'Con la nostra politica agricola e l'embargo, Israele ha perso 27 milioni di dollari'

Gaza – Infopal. Muhammad al-Agha, ministro dell'Agricoltura palestinese, ha affermato che gli occupanti israeliani l'anno scorso hanno perso circa 27 milioni di dollari a causa della mancata esportazione dei loro prodotti agricoli, dovuta sia all'embargo che alla decisione del governo di Gaza di basarsi sull'agricoltura locale.

Durante un incontro con gli agricoltori nella zona centrale della Striscia di Gaza tenutosi oggi, egli ha detto che lo sradicamento da parte degli occupanti israeliani di migliaia di piante da frutto e di olivi prima, durante e anche dopo l'aggressione del 2008-2009, ha condotto ad una perdita netta nella produzione, quest'anno, nel settore dell'olio.

Il ministro ha poi affermato che è necessario che il suo ministero si adoperi per rifondere queste perdite attraverso una campagna che preveda di piantare un milione di piante d'olivo, il che permetterà di salvaguardare sia la media della produzione che la sua qualità.

Al-Agha ha infine lodato l'attività del ministero mirata a supplire alla mancanza di importazioni, basandosi piuttosto sulle produzioni locali e seguendo perciò una politica agricola di tipo autarchico.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"