Nella stagione del raccolto le banane di Gerico minacciate di estinzione

PIC. Il nome di Gerico è stato da sempre associato al frutto della banana, considerato un marchio storico per via della sua alta qualità. La città è molto nota per la produzione di banane, possibile grazie all’elevato grado di temperatura e umidità, il che rende il suolo fertile per la coltivazione.

In questi giorni i coltivatori di banane sono a lavoro, visto che la stagione del raccolto comincia a novembre.

Violazioni di Israele

A Gerico oggi rimangono solo 1200 dunum piantati con banani, anche se, in passato, erano diffusi ovunque nella città e nei dintorni. Inoltre, ci sono soltanto 100 agricoltori che ancora coltivano banane nella città. Questo declino viene attribuito a molte ragioni, tra cui le forze di occupazione israeliane, l’ignoranza della gente e la tendenza a coltivare palme al posto delle banane.

Il coltivatore di banane Mohammad Nujoum ha dichiarato al giornalista di PIC che piantare banane richiede una grande quantità di acqua. L’assunzione del controllo da parte delle forze di occupazione israeliane della maggior parte delle sorgenti a Gerico e nella Valle del Giordano ha comportato, da un lato, la diminuzione della quantità di acqua destinata alla coltivazione delle banane, e dall’altro, l’aumento della salinità dell’acqua delle sorgenti, rendendole inutilizzabili per la semina.

Ha aggiunto che si stima che il tasso di produzione di un singolo donum sia di quattro tonnellate all’anno. Gerico non è più in grado di produrre 3000 tonnellate di banane come faceva in passato, il che non soddisfa la domanda del mercato palestinese. La produzione di banane da parte di Israele è, di conseguenza, divenuta dominante nel mercato, osserva Nujoum.

Inoltre, ha aggiunto che un altro problema, oltre alla carenza delle fonti e alla salinità dell’acqua, è la salinità del suolo e l’inadeguatezza delle infrastrutture per l’immagazzinamento delle banane, sottolineando che gli agricoltori hanno bisogno di supporto per poter proseguire la coltivazione della banana, che è presente qui da tempi immemori.

Ha evidenziato che l’assunzione del controllo di Ras al-Naba Spring nell’area di al-Auja a Gerico da parte di Israele e la deviazione delle sue acque verso gli insediamenti illegali vicini è stata la causa principale della distruzione della coltivazione delle banane della zona.

Piantagioni alternative

L’ingegnere Mazen Awwad ha riferito al giornalista di PIC che il fattore redditività versus costi e offerta del mercato determinano insieme le tendenze degli agricoltori. Questo ha comportato una riduzione della coltivazione di banane in favore della semina di palme. “Mentre il tasso di redditività di un dunum di banane è di 300 dollari, quello relativo a un donum di palme è di 3000 dollari, cioè 10 volte maggiore”, ha detto.

Ha aggiunto che un banano deve essere sostituito ogni cinque anni, invece, una palma vive settanta anni, il che rende le piantagioni di palma più utili e redditizie, sottolineando che ogni donum coltivato con banane necessita ogni anno il doppio della quantità di acqua richiesta da un donum di palme.

Gli agricoltori di Gerico chiedono che le autorità competenti elaborino politiche agricole più utili a sostenerli e a fornire loro una programmazione agricola, nonché strategie di tutela e sviluppo.

Traduzione di Antonina Borrello

 

 

 

 

 

 

 

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"