Netanyahu: 'Nessun soldato israeliano sarà interrogato sulla Freedom Flotilla'.

An-Nasira – Infopal. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha ribadito l'opposizione del suo governo a qualsiasi commissione d'inchiesta sugli avvenimenti della Freedom Flotilla dello scorso maggio, se questa dovesse comportare l'interrogazione dei soldati che parteciparono all'abbordaggio e alla confisca delle navi.

A questo proposito, fonti israeliane attendibili hanno riferito di recente che Tel Aviv ha firmato un accordo bilaterale con le Nazioni Unite, con il quale gli ufficiali e i soldati dell'esercito vengono esclusi dalle indagini. La notizia dell'accordo è però stata smentita dall'Onu.

Questi sviluppi giungono in contemporanea con i lavori – cominciati oggi a New York – della commissione nominata dalle Nazioni Unite per fare luce sull'attacco israeliano alla Flotilla, e con la conclusione delle sedute d'ascolto dei testimoni e dei responsabili dell'accaduto interrogati dalla commissione israeliana Tirkel.

Articoli correlati:

http://www.infopal.it/leggi.php?id=15569

http://www.infopal.it/leggi.php?id=15574

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"